agopuntura
omeopatia
fitoterapia
diete per dimagrire
diete nelle patologie
mesoterapia
fiori di Bach
tree mind
oligoelementi
tipi costituzionali

le tisane della nonna

i rimedi di stagione

vertigini?cefalea?dolori sull'occhio?

se le prove vestibolari e RMN o TAC sono negative

AGOPUNTURA

per i muscoli del collo

 

Sito segnalato da cercasalute.it

 

l'apparato urinario

le difficoltà nella diuresi

Le proprietà diuretiche di un vegetale non possono essere comparate con quelle di alcuni derivati mercuriali o di sali diuretici di derivazione sulfamidica utilizzati nella medicina classica e che restano di prescrizione corrente per le emergenze, sia di ordine cardiovascolare che strettamente urinario, comportando una imponente e spesso doverosa dispersione di acqua e di sali. La terapia fitoterapica si applica quindi in quadri più moderati quando non è necessario quella forte inibizione del riassorbimento tubulare al limite della tossicità. I diuretici vegetali non hanno, se ben applicati dal medico, alcun effetto collaterale sull'equilibrio elettrolitico e sui reni, con conseguente disidratazione. I diuretici vegetali sono interessanti per il medico per la loro azione elastica e perfettamente adattabile al malato, profonda e duratura. Alcune volte permettono di escludere o limitare nel tempo l'impiego dei diuretici chimici.

Quattro tinture madri principali (eventualmente da associare) sono a disposizione del medico con posologia di 50-60 gocce due o tre volte al giorno:

Pilosella TM. Oltre all'effetto diuretico, abbassa il tasso dell'urea sanguigna e quella dell'acido urico. Possiede anche una netta azione antinfettiva.

Solidago TM. All'effetto diuretico, unisce un discreto drenaggio epato renale

Uva Ursina TM. Il suo principio attivo è l'arbutina, con azione diuretica e antinfettiva delle vie urinarie. 

Orthosiphon o Tè di Giava. Agisce principalmente abbassando il tasso di urea e di acido urico nel sangue.

 

 

le piccole e medie insufficienze renali

Sono quelle insufficienze ove l'urea è compresa fra 0.50g e 1g. e il parenchima renale conserva una buona elasticità e una discreta filtrazione glomerulare. La fitoterapia si rivolge allora alla soluzione degli edemi specie agli arti inferiori e all'abbassamento dell'albumina nell'urina (albuminuria).

In questo caso va preferita Parietaria TM 50 gocce 3 volte al giorno

 

 

le infezioni delle vie urinarie e della vescica

Nelle cistiti e in ogni fenomeno infiammatorio e infettivo delle vie urinarie, prima ancora dei risultati dell'urinocultura, il medico si trova a fronteggiare i sintomi di infezione sia della vescica (cistite) che delle vie urinarie.

I microrganismi agenti dell'infezione provengono per lo più dall'uretra, dai genitali esterni e dall'intestino.

I sintomi principali sono 

*il bruciore e il dolore al momento della minzione (stranguria)

*un eccessiva frequenza dello stimolo (pollachiuria)

*una difficoltà a svuotare del tutto la vescica (oliguria)

*prurito ai genitali esterni e dolore al basso ventre

*a volte tracce di sangue e pus nelle urine (cattivo odore)

*a volte febbre con brivido e malessere

Anziché affidarsi subito agli antibiotici (specie ai chinoloni) e comunque ai comuni antibatterici, il medico può scegliere una terapia omeopatica con:

Cantharis 5CH 3 granuli ogni ora nella fase acuta di difficoltà a urinare e bruciore

Ad esso associare sempre nella stessa composizione:

Dulcamara  (in caso di pollachiuria cioè con aumento del numero delle minzioni)

Sepia se in gravidanza

Apis se il bruciore è insopportabile; sembra che la vescica sia gonfia

Berberis se il paziente soffre di calcoli renali

Equisetum se il bisogno di urinare si fa sempre più frequente

Mercurius corrosivus se è presente pus nelle urine e se il senso di peso non migliora con la minzione

Staphysagria se il quadro si presume causato da rapporti sessuali

Pulsatilla se si tratta di giovani donne

Cannabis se il paziente maschio soffre di adenoma prostatico

 

Oggi questi rimedi si trovano anche mescolate tra loro in speciali confezioni.

In caso di infezioni a ripetizione si unisce Solidago 30CH  e Plumbum metallicum 30CH.

 

La terapia fitoterapica si affida soprattutto a:

Vaccinium Vitis Idaea, il Mirtillo Rosso Gemme 1DH (mac glic), un eccellente antinfettivo capace di neutralizzare colture di colibacilli. La posologia è di 50-150 gocce al giorno.

Ma è nel trattamento delle cistiti a ripetizione, quando cioè sembra che la terapia antibiotica sia i chinoloni di terza generazione che addirittura la gentamicina non abbiano completamente eradicato l'evento infiammatorio, che s'impone il trattamento con i vegetali. Questa terapia, se guidata dal medico, può essere continuato a lungo senza effetti collaterali. In quel caso al Vaccinium Vitis Idaea Gemme 1DH, il Mirtillo Rosso Gemme 1DH (mac glic) è bene associare la Pilosella TM per il suo effetto diuretico e antinfettivo.

 

I calcoli e la colica renale

Il grande rimedio fitoterapico dellla litiasi renale è Rubia Tinctorium TM cioè la tintura madre di robbia. Questa pianta deve ai suoi glucosidi antrachinonici, un'azione molto decisa sul bacinetto e sull'uretere con aumento delle contrazioni peristaltiche che favoriscono l'espulsione del calcolo. Ma Rubia agisce soprattutto sulla disgregazione o per lo meno sulla riduzione di volume del calcolo specie di origine fosfatica, facilitando la sua progressione nelle vie e quindi la sua espulsione. Rubia va presa in 50 gocce a pranzo e cena. E' tuttavia importante assumere al risveglio (restando di preferenza coricati) 50 gocce di Solidago TM in 200g di acqua minerale.

Nelle crisi dolorose a colica l'omeopatia sceglie Colocinthis 5CH 3 gr ogni due ore 

 

l'enuresi (la pipì a letto)

E' una sindrome di disadattamento psico-affettivo che nel bambino, ormai oltre il quarto anno di età, somatizza con il mancato controllo dello sfintere urinario. Richiede sia da parte degli educatori che del medico di un sostegno non costrittivo né punitivo. In fitoterapia ci si affida a Cupressus TM da 25 a 75 gocce al giorno; un buon tonico della muscolatura vescicale.

In omeopatia si prescrive Equisetum eCausticum. Pulsatilla per le bambine.

 
neurologia
respiratorio e orl
cardiovascolare
ginecologia
urinario
digerente
dermatologia
articolare
orecchio
genitale maschile
metabolismo
tiroide

Check-Up

...che dura una vita

l'antica scuola salernitanascuola sal.jpg (306430 byte)

e per il tuo

bambino

Mappa del sito

  

Search this site Cerca nel sito FreeFind